Come crescere organicamente su Instagram nel 2020

954
6
crescere organicamente instagram 2020

Care amiche e cari amici di TheWebFocus! crescere organicamente instagram 2020
Questa domenica sono riuscito finalmente a trovare il tempo per realizzare il primo video di Youtube (lo postero sul canale nei prossimi giorni) e trattare un argomento caldissimo e che tutti non fate altro che richiedermi: come crescere organicamente su Instagram nel 2020 che è ormai alle porte. crescere organicamente instagram 2020

Niente speculazioni quindi in questo articolo sull’utilizzo di bot o scorciatoie, ma accrescimento creando contenuti di qualità stimolando l’interazione reale e personale con il proprio pubblico di follower. crescere organicamente instagram 2020

Negli ultimi mesi Instagram è sempre più cambiato e l’attenzione di influencer, marketer e aziende si sta sempre più spostando non tanto sulla quantità dei follower, ma sulla qualità delle interazioni e delle relazioni costruite con i proprio follower.

La qualità e una gestione professionale di un profilo sta diventando sempre più una professione. Ecco perchè in questo articolo indicherò alcune strategie indispensabili per crescere organicamente su Instagram nel 2020 con interazioni reali e di valore.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TheWebFocus (@thewebfocus) in data:

Strategie per crescere organicamente su Instagram nel 2020

Il tuo successo in Instagram non dipende solo dalla pubblicazione di immagini/video/Storie. Tutto quello che condividi deve essere frutto di una strategia ragionata.
Per crescere è importante capire come funziona il social e lavorare su 3 aspetti fondamentali:

  1. Come far trovare il proprio profilo?
  2. Come convertire gli utenti che ci hanno trovato in Follower?
  3. Come costruire relazioni?

1. Come far trovare il proprio profilo?

Fare emergere il nostro profilo e fare in modo che Instagram lo mostri ai profili che ci interessano è fondamentale sapere come funziona il suo algoritmo: non tutti sanno che Instagram ha un sistema SEO (Search Engine Optimization) interno, il quale funziona per parole chiave proprio come Google.

Instagram non è altro, infatti, che un motore di ricerca.

instagram seo

A differenza dei suoi simili, gli elementi su cui è possibile ricercare è volutamente ristretta, e inficiata dalle interazioni compiute in precedenza dall’account. Per essere più specifici, le interazioni comprendono quali sono gli account connessi al nostro, dove abbiamo elargito like o commenti.

In sintesi, le ricerche della piattaforma riguardano il nome delle persone registrate, i loro username, gli hashtag e le posizioni geografiche presenti in video e immagini.
Ecco una serie di aspetti che dovrai curare: crescere organicamente instagram 2020

a) Naming

Così come avviene sul WEB il nome è la prima cosa da ottimizzare.
Il tuo username e nome di Instagram dovrebbero contenere parole chiavi che siano pertinenti alla propria nicchia o settore.
Ad esempio immaginiamo che tu sia un grafico, allora dovresti strutture così il tuo username: @nome_cognome_grafico inserendo l’elemento ‘grafico’ e rendere immediatamente comprensibile sia ad Instagram che al pubblico cosa fai.
E lo stesso potresti fare col il tuo nome di instagram.
Non è obbligatorio inserire la parola chiave anche nello @username, ma è sicuramente molto vantaggioso: infatti, nel momento in cui si vanno a creare delle interazioni su instagram, ad esempio quando lasciamo un commento su un post e gli utenti, vedendo il tuo username, riescono a capire immediatamente chi sei e di cosa ti occupi.

b) Hashtag coerenti ed efficaci

Ancora oggi gli hashtag sono importantissimi e il consiglio è sempre quello di inserirne 30 ben selezionati.

Potete inserirli direttamente nella caption nella foto oppure anche come commento: infatti ormai è stato dimostrato che gli hashtag funzionano benissimo anche se inseriti nel primo o in uno dei commenti della foto.

Ottimizzare un contenuto con uno o più hashtag vuol dire aumentare la percentuale che si venga visualizzati da altri.

Certo, naturalmente dipende in primo luogo da quanto l’hashtag è presente in rete, in secondo luogo dall’attinenza tra il contenuto e l’hashtag.

Se è vero che il fine è quello di raggiungere più persone, è anche vero che un altro fattore di posizionamento riguarda il numero di like e commenti ricevuti.

Come scegliere i giusti hashtag?

Il consiglio è quello di creare un mix in base alla popolarità, ovvero hashtag altamente, mediamente e poco popolari. Non smetterò mai di ripetere che è fondamentale che siano assolutamente pertinenti al proprio contenuto e nicchia.
Ecco quindi qualche ulteriore consiglio per ottimizzarli:

  • analizza gli hashtag utilizati dai profili dei tuoi competitors e annotali
  • cerca nella barra di ricerca di instagram gli hashtag correlati che ti vengono suggeriti
  • testa gli hashtag che utilizzi e poi controlla negli Analytics del tuo profilo le combinazioni più performanti

c) Attributo Alt (Alt-text)

Inserisci l’Alt-Text in tutte le tue foto, perchè aiuta l’algoritmo di Instagram a capire il tuo contenuto e quindi a mostrare il contenuto a persone maggiormente in target.

La tecnica dell’Alt-text è ancora poco conosciuta, perciò se inizierai ad inserire l’Alt-Text in ogni foto del tuo feed su Instagram il tuo profilo sicuramente ne risentirà i benefici.
Puoi inserire l’Alt-Text sia mentre stai pubblicando un nuova foto (basta cliccare in basso a destra dopo che hai ottimizzato la proprio foto), oppure nelle tue vecchie foto andando sui tre puntini in alto a destra e selezionando Modifica e poi Modifica testo alternativo.

d) Ottimizzazione foto

Un altro espediente per favorire l’algoritmo di instagram e farci trovare più facilmente è postare foto i cui i soggetti siano ben chiari e visibili.
Non tutti sanno infatti che Instagram analizza anche il contenuto grafico delle foto associando delle parole chiave. crescere organicamente instagram 2020

e) Interazioni con altri profili

Interagire con altri profili appartenenti al proprio settore e nicchia o con profili che rappresentino i tuoi follower ideali è un’altra strategia molto importanti. Infatti grazie a questo instagram capirà a quali utenti rivolgere di più il tuo profilo.

f) Geotag

Inserite sempre la geolocalizzazione nei vostri post: non tutti sanno infatti che questeo offrire altre possibilità ai vostri post di essere visualizzati e quindi indicizzati!

 

 

2) Come convertire gli utenti che ci hanno trovato in Follower?

La prima impressione è tutto e quindi è fondamentale curare la propria linea editoriale. Immagina, infatti, di essere un utente che per la prima volta atterra sul tuo profilo instagram e si domanda: “vale la pena seguire questa persona?”.

I miei consigli per convertire velocemente un visitatore in followers sono:

a) Utilizza un avatar leggibile

Usa un’immagine del profilo (avatar) facilmente comprensibile e che stimoli curiosità e simpatia.
Se hai un profilo basato sul tuo personal brand, inserisci una tua foto in primo piano che sia chiara con un’espressione interessante. Se invece utilizzi un profilo che è legato a un tuo brand utilizza il logo in modo tale che siano chiaro e esteticamente leggibile. Non smetterò mai di ripeterlo ma spesso vedo Loghi buttati tanto per sui profili, illeggibili e non ottiizzati alla lettura.

b) Scrivi una biografia efficace

Una biografia efficace è un altro di quegli aspetti che non andrebbero MAI sottovalutati e che molti fanno. Per una corretta crescita organica è fondamentale ottimizzare al massimo tutti quegli strumenti che Instagram ci fornisce.
Ogni visitatore che arriva deve riuscire a capire in un attimo chi sei e cosa offri ai tuoi follower.
Il mio consiglio quindi è di seguire questo modello a tre frasi:

  • descrivi cosa fai
  • evidenzia un tuo successo (ad esempio ho raggiunto i 20.000 iscritti)
  • inserisci una ‘call to action’ ovvero un invito a cliccare nel link inserito nella tua bio

c) Linea editoriale curata

Assicurati poi di avere un feed curato e con uno stile il visual che ti rappresenti.
Questo non significa utilizzare ogni volta lo stesso filtro, significa semplicemente stabilire uno stile visuale che sia unico e coerente.

Quando pubblichi non devi semplicemente postare un’immagine, ma devi creare un mood che contraddistingua il tuo brand. Le immagini e i video che realizzi devono interpretare il tuo modo di vedere i prodotti/servizi che proponi e/o il tuo modo di distinguerti nel mercato.

Su Instagram la qualità dei tuoi contenuti pubblicati determina il successo della tua pagina. Qualità non significa “fotografare con una reflex da 4000 euro” (che comunque male non fa), ma capire il tuo pubblico e produrre immagini, grafiche, Storie e video perfetti per i tuoi followers.

Per definire meglio il tuo stile puoi anche giocare con i layout del feed, ovvero con la disposizione organizzata e ragionata dei tuoi post. Se fai un buon lavoro, sarai in grado di garantire un “ritmo di lettura” alle tue immagini che contraddistingue sicuramente il tuo profilo.

Una app davvero interessante che può aiutarti in questa attività è Preview for Instagram disponibile sia per Android che per iOS. Il layout del feed, ma anche le palette dei colori, i filtri fotografici sono tutti elementi molto utili per caratterizzare la tua pubblicazione.

3) Come costruire relazioni

a) Caption interessanti

Scrivi sempre descrizioni (caption) efficaci ad ogni tuo post e stimola l’interazione dei tuoi follower coi commenti.
Il numero dei commenti è un della interazioni più premiate dall’algoritmo di Instagram, quindi più commenti avrai sotto una foto più questa sarà premiata in termini di visibilità.
I testi delle che caption non devono essere per forza lunghissimi, l’importante è che siano interessanti e in linea con la propria nicchia.

b) Crea Stories giornalmente

Rendi il tuo pubblico più interattivo e crea stories che creino un dialogo col proprio pubblico come già per le caption. Per raccogliere i feedback e le risposte dei tuoi follower. utilizza il più possibile gli sticker delle domande, dei sondaggi, dei quiz e tutti gli strumenti che in Instagram ti mette a disposizione.

Inoltre un aspetto che secondo me è ancora sottovalutato è quello di pensare all’ottimizzazione e all’indicizzazione delle storie come a quelle dei post.
È quindi molto importante utilizzare gli hashtag e la geolocalizzazione appunto all’interno delle proprie storie.
Infatti questo ci permetterà di finire nella pagina del determinato hashtag o geotag appunto nella sezione esplora, e dato che le persone che utilizzano gli hashtag e i geotag all’interno delle proprie stories sono molte meno rispetto ai post, avremo più possibilità di essere scoperti e seguiti da nuove persone.

Mettersi in giorco e mostrare il proprio volto e la propria persona in situazioni anche più quotidiane migliora il coinvolgimento col proprio pubblico, così che le persone si affezionino a te non solo come esperto nella nicchia e nel tuo settore ma anche perchè apprezzano la tua personalità.
Se però preferisci utilizzare delle stories di tipo testuale, evita di scrivere troppo testo con blocchi enormi ma suddividi quelle che vuoi dire in più paragrafi e farli apparire così ad ogni tap.
In ogni caso ricordati di inserire in ogni schermata delle storie, soprattutto quelle parlate, un piccolo testo che riassuma quello che stai dicendo in quel momento, così che anche chi non ha in quel momento l’audio attivo possa comunque essere attratto da quello che fai e non passare al profilo successo.

c) Crea Live e IGTV

Sono strumenti importantissimi per coinvolgere ancora di più il tuo pubblico che ancora pochi utilizzano.

d) Rispondi sempre a commenti e DM

Cerca sempre di farlo nella maniera più personale possibile ovvero attraverso anche l’utilizzo di messaggi vocali o addirittura messaggi video. Sicuramente i tuoi follower apprezzeranno tantissimo queste piccole attenzioni.

Strategie per crescere su Instagram nel 2020

Ora che abbiamo capito come farci trovare su instagram, come convertire i visitatori in follower e come costruire al meglio la relazione con loro, non ci resta che scoprire quali sono le strategie per far crescere il nostro profilo Instagram nel 2020.

La strategia principale è quella di fare Network, di creare e mantenere relazioni.
Sembra banale me il trucco è accrescere le interazioni con altri utenti.
In questo articolo ci tengo a sottolineare che parlerò solo di interazioni genuine e quindi non automatizzate attraverso bot o finalizzate soltanto alla crescita.
Effettuate interazioni che hanno come obiettivo la creazioni di valore e di confronto con profili che sono per noi interessanti e che appartengono alla nostra stessa nicchia.
I miei consigli in questo senso sono:

a) Massimizza la condivisioni

Inserisci i testi non solo nella caption ma anche nelle immagini dei tuoi post. Puoi vedere un esempio di questa strategia nel mio post “come crescere organicamente su Instagram nel 2020” che vedi su @thewebfocus quì sotto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TheWebFocus (@thewebfocus) in data:

La ragione è molto semplice: infatti è molto più facile che gli utenti condividano nelle loro stories un testo piuttosto che una foto di voi e quindi questo aumenterà di molto le probabilità che i vostri post vengano ri-condivisi nelle storie degli utenti.

b) Ri-condividi nelle tue stories

Per fare network un’altra strategia utilizzata da pochi è quella di ricondividere i post di valore di altre persone che appartengono alla tua stessa nicchia senza scordarti di taggare i loro profili (altrimenti non sapranno mai che hai condiviso i loro post!).
Se sarai fortunato, infatti, questo richiamerà la loro attenzione aumentando la possibilità di essere ripostato in profili più grandi e fare nuovi follower.

c) Collabora con creators più grandi

Questo probabilmente è uno degli aspetti più importanti che vale su Instagram come su tanti altri social come ad esempio YouTube.
Ti consiglio vivamente di prenderla in considerazioni ma anche di tenere bene a mente 2 regole fondamentali:

a) collabora solo con creators che siano pertinenti alla tua nicchia e alle esigenze dei tuoi follower. Infatti se sul tuo profilo parli di moda e bellezza non ha assolutamente senso richiedere una collaborazione a un gamer solo perchè magari ha un milione di follower.

b) quando contatti un creator presentati professionalmente e con una proposta chiara che sia per lui di valore. Evita di contattare le persone dicendo “ciao, ti va di collaborare?”. Dimostra che a quella collaborazione ci tieni realmente e che hai già struttura un’idea che possa portare non solo valore al tuo profilo ma soprattuto a quello della persona a cui chiede la collaborazione.

Conlcusioni

Come avete visto per crescere su Instagram organicamente sono tantissimi gli aspetti da curare ed è per questo che vi invito anche a rivolgervi ad agenzie di comunicazione come ComunicaIn. Tanto impegno e tanto lavoro strategico, ma soprattutto tanta voglia di creare valore.

Spero che l’articolo sia stato di vostra gradimento, come sempre per le vostre domande aspetto commenti. Vi ricordo di visitare il canale YouTube e iscrivervi.
Se avete trovato valore in questo articolo e volete approfondire con una consulenza strategica relativa al vostro profilo Instagram e i vostri canali social potete contattarmi su info@thewebfocus.com
Potete prenotare con uno sconto una consulenza insieme in cui vi supporterò nella strategia dei vostri canali social e sarò disponibile per rispondere ad ogni vostro dubbio o domanda.
Noi ci vediamo al prossimo articolo e come sempre:

Stay tuned!

6 Commenti

    • si sempre, è solo più impegnativo perchè la concorrenza è elevatissima e il social ha apportato tutta una serie di modifiche che hanno reso più difficoltoso tutto quello che è organico

  1. Articolo molto interessante visto che ho scoperto caratteristiche di Instagram che ancora non conoscevo. Grazie mille per le spiegazioni dettagliate

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui